PD Napoli: brogli primarie (guardate il video)

Non e’ la Politica che mi piace e avrei detto la stessa cosa anche se in questo video ci fosse stato un candidato vicino ai miei ideali politici (ovviamente non stiamo parlando del Partito Democratico di Matteo Renzi). Si parla di legalità e questo video nel quale si intravedono consiglieri del Partito Democratico dare soldi (o donazioni come li chiamano loro), per votare Valeria Valente … Continua a leggere PD Napoli: brogli primarie (guardate il video)

Vota:

Non sto con i Marò

Doveva arrivare “questo momento”. Dei due fucilieri, ormai, si può parlare abbastanza facilmente, inserendosi nella narrativa italiana delle angherie indiane inflitte a due servitori dello stato e quindi, per estensione, al paese intero. Tutti con la smania di usare lo strumento di liberazione come elemento di crescita elettorale. Se alla fine di queste righe vi siete immaginati a litigare con mezza tavolata del vostro pranzo o … Continua a leggere Non sto con i Marò

Vota:

L’Italia a due fuochi: quella di Savinuccio Parisi e Procopio Di Maggio

L’Italia dei fuochi d’artificio, l’Italia che si sfalda, che perde i suoi anticorpi di legalità. Ieri. Da una parte i festeggiamenti del suo compleanno (per carità legittimi) di Procopio Di Maggio, a 150 passi dalla casa che fu di Peppino Impastato. Cento anni passati a sporcarsi le mani di sangue e baci mafiosi e con una serata chiusa in bellezza, con una festa, giochi d’artificio … Continua a leggere L’Italia a due fuochi: quella di Savinuccio Parisi e Procopio Di Maggio

Vota:

Quarto per non dire ultimo

Il Movimento Cinque Stelle avvia la procedura di espulsione per il Sindaco di Quarto Rosa Capuozzo. Tuttavia non si può fare a meno di notare che fare dell’onestà non una pre-condizione dell’agire politico ma un programma politico in quanto tale è pericoloso e fuorviante per il funzionamento della vita democratica. Intanto perché con l’alibi della corruzione si spaccia l’idea che la cosa pubblica possa essere gestita … Continua a leggere Quarto per non dire ultimo

Vota:

Diaz. Pulire il sangue con 45 mila Euro

Nell’epoca in cui tutto, è mercato, succede che il governo italiano decida che 45 mila euro a testa siano il prezzo da pagare per limitare (poiché evitare non si può) una bruttissima figura politica sullo scenario internazionale. La materia è fra le più spiacevoli, giacché si parla di tortura e dell’incapacità dello stato italiano di garantire il rispetto dei diritti fondamentali e un equo corso della giustizia quando questi … Continua a leggere Diaz. Pulire il sangue con 45 mila Euro

Vota:

Cuffaro, ti ricordi quando attaccasti Falcone?

“Sì, posso avere sbagliato, lo ammetto, ma non c’era la volontà di farlo. Ecco perché continuo a dire che sono andato a sbattere contro la mafia” (Repubblica, 14 Dicembre 2015). “Resto profondamente democristiano, uno moderato che ama le cose semplici, che ha la cultura dei valori della vita. Se posso portare un piccolissimo contributo di consigli a quelli che vorranno ricostruire quest’area, allora sì, c’è … Continua a leggere Cuffaro, ti ricordi quando attaccasti Falcone?

Vota:

Dal caso Cancellieri a quello Boschi. Il “Cambia Verso”

Pare che la coerenza non abbia paese sulla questione Banca Etruria (1). Maria Elena Boschi, allora, era una giovane parlamentare simbolo della rottamazione renziana. Ospite di Ballarò, il 16 novembre 2013, disse a proposito del caso Cancellieri: “[…] questa vicenda mi lascia un senso di tristezza addosso. Il problema non sono le dimissioni di Cancellieri, il problema è che è in gioco la fiducia verso … Continua a leggere Dal caso Cancellieri a quello Boschi. Il “Cambia Verso”

Vota:

#Marò. Almeno a Natale, non prestatevi a questo giochino stucchevole. Lasciate perdere

Propongo un contributo del giornalista Matteo Miavaldi dell’Internazionale in riferimento alla questione marò (1). “Teorema: quando si sta a tavola coi parenti almeno tre ore si arriverà irrimediabilmente a parlare dei marò. Aiutosalvatemi”. La crisi diplomatica tra Italia e India, scoppiata dopo l’arresto deciso dalla polizia indiana di due fucilieri di marina italiani accusati di aver ucciso due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano il … Continua a leggere #Marò. Almeno a Natale, non prestatevi a questo giochino stucchevole. Lasciate perdere

Vota:

Fucili marcatori e proiettili di gomma. Codice identificativo? Non si può

Proiettili di gomma. L’associazione dei funzionari (Anfp) critica il governo sulla gestione dell’ordine pubblico (1): “Abbiamo bisogno di fucili marcatori e proiettili di gomma. E contro i black bloc, pronti alla guerriglia urbana, anche le norme vanno cambiate” La sostanza: codice identificativo divise: rifiutato. Fucili marcatori e proiettili di gomma, indispensabili. Siamo alle solite. I legislatori nostrani sono combattuti tra la legittima tutela delle forze … Continua a leggere Fucili marcatori e proiettili di gomma. Codice identificativo? Non si può

Vota:

La pallottola Buonanno. Sono sensibile ai proiettili

Gianluca Buonanno e il suo bonus pistola. “Si può ottenere dal comune 250 euro, incentivo l’acquisto di una pistola per difesa a casa” La “banalità del male” dei giorni nostri si chiama Lega Nord Padania​. E forse, per una volta, pure il nostro caro Presidente della Repubblica potrebbe uscire dal torpore e dire con orgoglio a questo Paese, così tanto democratico da permettergli pure di avere … Continua a leggere La pallottola Buonanno. Sono sensibile ai proiettili

Vota:

Maroni fa rima con Formigoni. La giornata della trasparenza di Mantovani

Maroni fa ancora rima con Formigoni. Le persone cambiano ma la storia resta sempre la stessa. Poche ore fa è stato arrestato il vicepresidente della Regione Lombardia Mantovani per corruzione (qui la notizia, cliccate). La “casualità” è che oggi doveva partecipare alla “Giornata della trasparenza”: questi signori sono più avanti di Lercio.it e Spinoza.it, come scrive il mio amico Giuseppe Manzo. Un caso che si aggiunge … Continua a leggere Maroni fa rima con Formigoni. La giornata della trasparenza di Mantovani

Vota:

C’è chi dice no per Azzollini. La montagna di merda cresce

Le informazioni riservate sono, in pratica, la fonte di ogni grande fortuna moderna. Ed eccoci qui. Il Senato ha bocciato l’utilizzo delle intercettazioni telefoniche per il “Senatore” Azzollini, sotto processo per truffa da 60 mln alla città di Molfetta. Perchè? Perchè magari è indispensabile per la maggioranza di governo, perchè ha in pancia tanti nomi che potrebbero sovvertire il sistema e aprire una scatola sin … Continua a leggere C’è chi dice no per Azzollini. La montagna di merda cresce

Vota:

Prima l’EXPO ora il Mose

E’ uno stillicidio. Ogni giorno arrivano notizie di indagini su mega appalti sparsi nel Paese. E’ indispensabile che il tema legalità e corruzione diventi una priorità nell’agenda politica del Paese. Sarebbe la più grande spending review mai fatta in Italia. Gli intrecci secondo i quali alcune delle società coinvolte oggi sono al centro di importanti appalti anche sulla vicenda expo fa venire i brividi. Speriamo … Continua a leggere Prima l’EXPO ora il Mose

Vota: