Roma: automobilisti contro malati di Sla. Prove di cannibalismo

Il giorno dopo un’ipotetica rivoluzione, bisognerebbe fare un bel repulisti in questo paese. E nessuno venga a fare il buonista, perché la bontà si riserva ai buoni, non ai pezzi di merda come questi. Altro che guerra tra poveri: siamo al cannibalismo Cliccate qui per vedere il video Continua a leggere Roma: automobilisti contro malati di Sla. Prove di cannibalismo

Vota:

Comunicazione di servizio

Popolo, vi voglio avvisare (per chi fosse, ovviamente, interessato), che ho sospeso la mia “pagina pubblica” di Facebook. Pertanto da oggi possiamo seguirci solo dal blog. Non perdiamoci di vista. Ciò che non è assolutamente possibile è non scegliere. Nota: la partecipazione futura sarà strutturata attraverso: un primo post che entrerà nella nuova rubrica ” Il caffè del mattino”, con delle riflessioni sociali, politiche o economiche, dei fatti … Continua a leggere Comunicazione di servizio

Vota:

Mo Cùishle vita mia

Ieri ho visto Million Dollar Baby La malinconia è stata la parola d’ordine. Ho pensato che nella boxe, come nella vita, come ci racconta la voce narrante del film, tutto è al contrario. Si vive una vita tormentata, intensa, umanissima: in alcuni tratti carichi di dubbi, di nostalgie, di sogni destinati a realizzarsi (completamente o meno) solo attraverso il dolore e la sofferenza. Ognuno alla ricerca … Continua a leggere Mo Cùishle vita mia

Vota:

Ve la scrivo io una lettera

Se ci penso, mi sembra che con le lettere funzioni più o meno come con il chopper di Olduvai: una pietra multiuso che per un lunghissimo tempo è stata fondamentale per l’uomo e che da un certo punto in poi deve essere stata guardata dai nostri antenati con un’espressione del tipo: che ci faccio con questa cosa? Come diavolo funziona? Provate a mettervi davanti una … Continua a leggere Ve la scrivo io una lettera

Vota:

Ci metto la faccia: ho perso. La mia generazione ha perso

Ci metto la faccia. In maniera responsabile e netta: ho perso. Sento questa sconfitta consapevole che sto restituendo e sto dando ai miei figli, alle generazioni prossime, un paese lacerato. Culturalmente povere. E visto che ero e sono parte di questa esperienza politica ammetto la mia responsabilità. Lo dico dopo non avere potuto frenare le mie lacrime dopo la telefonata con mia madre. Lo dico … Continua a leggere Ci metto la faccia: ho perso. La mia generazione ha perso

Vota:

Scelgo la proposta. Un monologo con la Vita ( quella nuova )

Scelgo la proposta. Perché senza un governo riformatore e solidale finiamo nel burrone: e nel burrone, come sempre, cadranno i più deboli, i più vulnerabili, non gli altri, i protetti. Perché sono convinto che si possa cambiare profondamente l’esistente senza distruggerlo. Scelgo la proposta ma comprendo chi sceglie la protesta. Vogliamo in fondo la stessa cosa, il cambiamento radicale. Ma la strada che si sceglie … Continua a leggere Scelgo la proposta. Un monologo con la Vita ( quella nuova )

Vota:

Questa mia prima esperienza in Politica: grazie a tutti

Ho vissuto questa mia prima esperienza con intensità, sincerità e limpidezza. Era il momento di osare e dare volto e significato a quello che sentivo dentro. Comunque andrà è stato fantastico e autentico: perché ho sentito dentro di me la giusta tensione emotiva che da un senso a tutte le imprese. Questa esperienza ha insegnato che si può pensare a un qualcosa di aperto, vero … Continua a leggere Questa mia prima esperienza in Politica: grazie a tutti

Vota:

Lentamente muore. Un appello per me, per voi: un invito ad andare oltre ed osare

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e chi non cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce. Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero sul bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle … Continua a leggere Lentamente muore. Un appello per me, per voi: un invito ad andare oltre ed osare

Vota:

Io e don Gallo. Il senso della Vita

Quando ti confronti con la saggezza di un anziano, con la potenza della sua esperienza, con la forza della fratellanza ti rendi conto che questa campagna elettorale mi ha insegnato tanto. Ha messo a nudo la fragilità dell’uomo innanzi al potere. Mi sono avvicinato a lui, sentivo il tremore: quasi fossi un bambino. Perchè è bellissimo sentirsi tali e sentire la tenerezza del sua forza. … Continua a leggere Io e don Gallo. Il senso della Vita

Vota:

Un giorno speciale: il mio compleanno

Un giorno speciale: il mio compleanno. Gli anni ti impongono una continua crescita di responsabilità. Un obbligo a guardare al prossimo, ai prossimi. Questa vita me la sto vivendo intensamente e credo fortemente che occorre compiere fino in fondo il proprio dovere, qualunque sia il sacrificio da sopportare, costi quel che costi, perché è in ciò che sta l’essenza della dignità umana. Continua a leggere Un giorno speciale: il mio compleanno

Vota:

Cresciuto con gli insegnamenti di don Tonino Bello. La politica è anzitutto arte, rigore ed etica

Mistica Arte – Don Tonino La politica è anzitutto arte. Il che significa che chi la pratica deve essere un artista. Un uomo di genio. Una persona di fantasia. Disposta sempre meno alle costrizioni della logica di partito e sempre più all’invenzione creativa che gli viene chiesta dalla irripetibilità della persona. La politica è, poi, arte nobile perché legata al mistico rigore di alte idealità. Nobile, perché … Continua a leggere Cresciuto con gli insegnamenti di don Tonino Bello. La politica è anzitutto arte, rigore ed etica

Vota:

Democrazia, Sostenibilità, Condivisione, Intelligenza e Bellezza. Elementi del manifesto della mia candidatura

Democrazia, Sostenibilità, Condivisione, Intelligenza e Bellezza. Sono le cinque parole con le quali vogliamo iniziare il lavoro collettivo che miri a liberare la creatività sociale della nuova Lombardia che potrà così dotarsi di dispositivi intelligenti e agili per la gestione di quel grande patrimonio collettivo fatto di scuole, uffici pubblici, centri d’ascolto, atenei, immobili abbandonati, garantendone l’accessibilità da parte dei cittadini. Nei nuovi sviluppi immobiliari … Continua a leggere Democrazia, Sostenibilità, Condivisione, Intelligenza e Bellezza. Elementi del manifesto della mia candidatura

Vota:

Il mio manifesto: perchè mi candido. Una responsabilità che si estende

La sostenibilità non è un concetto astratto, è qualcosa che sta prendendo forma nella nostra coscienza. E’ come se un gigantesco puzzle si stesse ricomponendo. E il cambiamento non è un’opzione, è una necessità. Il primo passo è la comprensione, il secondo è la consapevolezza che dobbiamo ripartire da noi stessi. E’ l’individuo che deve essere sostenibile. Non deve consumare energie non rinnovabili, per quanto … Continua a leggere Il mio manifesto: perchè mi candido. Una responsabilità che si estende

Vota:

Seguiamoci su Facebook, clicca su “Mi piace” e diffondi

  Stimolare l’innovazione e la creatività Più i cittadini diventano consapevoli e più è difficile l’esercizio discrezionale del potere. La trasparenza fa paura al potere, lo frantuma, lo rende condiviso. Ecco perché la trasparenza ha tanti nemici nel ceto politico.  Seguiamoci su Facebook, clicca su “Mi piace” e diffondi Continua a leggere Seguiamoci su Facebook, clicca su “Mi piace” e diffondi

Vota: