L’epopea delle primarie campane. Quel gattopardo di Gennaro Migliore

miglioreEletto in parlamento perché inserito dal #sel nel listino bloccato. Viene nominato pure capogruppo (il listino bloccato non bastava). Perde miseramente il congresso. Poi lascia SEL e entra nel #pd di #Renzi (diceva: “non gli darei nemmeno il condominio”, scriveva il 28 novembre 2012), perché gli viene promesso il ruolo di futuro presidente della regione Campania (senza primaria in qualità di candidato unitario).
Poi le primarie si fanno e viene colto di sorpresa: per lui, uomo di listino, è inconcepibile.

Ne chiede il rinvio, ma non lo ottiene. Incontra Renzi e, a tre giorni dalle primarie si ritira.

Tre anni di biografia di Gennaro Migliore, detto Genny ‘a poltrona, come scrive il mio amico Videtta. Come slogan delle primaria aveva scelto #vaimó.
Se necessario, son pronto a indicare dove con la freccia.

Annunci

2 pensieri su “L’epopea delle primarie campane. Quel gattopardo di Gennaro Migliore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...