“Rivoluzioni permanenti” di David Tozzo

Prima di affrontare il futuro è sempre utile parlare e studiare del passato.

“Rivoluzioni permanenti” di David Tozzo presenta l’estesa epopea, attraverso cinque secoli e per un totale (sino ad oggi) di 327 anni, delle rivolte, rivoluzioni e ondate rivoluzionarie più significative per la storia della democrazia e della geopolitica mondiali.

Parlare di rivoluzione non è un qualcosa legato all’ideologia, né una moda di una particolare decade. È un processo perpetuo insito nello spirito umano.

Uno spirito di rivoluzione che coglie a distanza di anni la stessa idea – il nesso fra bellezza e rivoluzione, perchè la bellezza, senza dubbio, non fa le rivoluzioni. Ma viene un giorno in cui le rivoluzioni hanno bisogno di lei scriveva Camus.

O come scriveva Hillmann: “Se i popoli si accorgessero del loro bisogno di bellezza, scoppierebbe la rivoluzione”.

Leggere questo libro aiuta a capire tante cose: un contributo che spiega (lucidamente) il processo per cui un uomo oppresso e in preda al terrore vince improvvisamente i propri timori e smette di avere paura. È un processo insolito, che talvolta si compie in un attimo come per una specie di choc liberatorio: l’uomo si sbarazza della paura e si sente libero. Senza questo processo, non ci sarebbe alcuna rivoluzione.

Ecco il carattere del libro di David Tozzo.

12369107_10153364933921847_7905163933580197169_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...