La minoranza PD. Cane che abbaia non morde

12095034_10153036777112385_1527306562640074797_o

La minoranza PD abbaia e non morde, arriva il taxi Verdini (come scrivevo qui, cliccate) che nel frattempo recupera qualche senatore di Forza Italia che sbloccano il nodo sull’elezione del capo dello Stato e le norme transitorie.

Ed ecco che sull’art.17 arriva un taxi targato Forza17.

Ripropongo quello che avevo scritto settimane fa.

Pensare di cambiare il Pd dall’interno è come sperare che Paris Hilton vinca il Nobel per la Letteratura (come avevo scritto qui, cliccate).

  1. Escludendo la vostra famiglia, fuori dai palazzi l’interesse nei vostri confronti (debole da tempo) ultimamente è calato parecchio. Diciamo che al momento siete seguiti grosso modo come il campionato di morra cinese. Neanche quello di LegaPro.
  2. Dopo la riunione all’Acquario di Roma, in particolare, le vostre gesta vengono recepite, come scrive il mio amico Alessandro Gilioili, dalla stessa area del cervello che induce talvolta a cliccare sulle dichiarazioni di Sara Tommasi o sui siti sciichimisti. Credo che sia la zona dell’eccentrico-curioso-trash.
  3. Ogni volta che parla D’Alema, da Palazzo Chigi parte un ordine di Moët & Chandon; quando si aggiunge D’Attorre, arrivano anche le tartine.
  4. Le vostre reiterate “minacce” di scissione non vengono più quotate nemmeno dai bookmaker più spregiudicati di Londra, quelli che pure accettano scommesse sull’arrivo degli alieni entro la fine dell’anno (che poi finisce tutto a tarallucci e vino).
  5. Bersani che invita Renzi a “non decidere da solo” sembra il cardinale Bagnasco quando invita i giovani a non fare sesso prima del matrimonio: tuttavia ha molte meno probabilità di successo.
  6. In linea generale, chi tra voi ha fatto per anni la corte all’Udc di Casini (ma anche a Fini), poi ha votato tutte le riforme di Monti (compresa quella costituzionale) e infine ha fatto il governo con Berlusconi (magari entrandoci pure) quando rivendica di essere di sinistra risulta credibile come Pacciani che parla di rispetto per le donne.
  7. Nulla di personale verso nessuno di voi, ma ho la sensazione che se voleste davvero servire le idee che oggi manifestate, e a esse risultare utili, per la più parte di voi un dignitoso ritiro a vita privata sarebbe la scelta migliore – e probabilmente gioverebbe anche a voi, sul lungo, in termini reputazionali.

Scrivo di questo anche su Gli Stati Generali, cliccate qui

Annunci

3 pensieri su “La minoranza PD. Cane che abbaia non morde

  1. Quando un anno fa uscì l’articolo di Repubblica con il numero esiguo di iscritti al PD, istintivamente molti dettero la colpa di tale declino a Renzi. Non è vero, innanzitutto perchè Renzi era da poco segretario , ma soprattutto perchè Bersani in tutti gli anni della sua segreteria fu completamente assente; lo posso testimoniare perchè militai come dirigente di base locale nel PD per tutto il tempo della sua segreteria ; addirittura egli fu contrario alla base in occasione del referendum sull’acqua ( sosteneva la via parlamentare l’unica possibile) che lui non firmo’. Ebbe la stampa molto benevola con lui : peraltro era difficile essergli contro dato che non faceva niente. Ed anche sulle questioni di Penati ( Franceschini protestò con un’email a tutti gli iscritti in occasione di una campagna elettorale pro Bersani assolutamente sopra le righe per il dispendio di risorse che poi si capì da dove derivavano) e dei soldi dati sia dai Riva che dalla Federacciai quando era ministro dell’industria, anche su dette questioni non ebbe una stampa contro che glissò. Impersonava la brava persona, vestiva sobrio, non sbraitava e non diceva parolacce, una fisiognomica adatta ad un leader di sinistra, non vecchio, ma maturo, ecc.. Ha sostenuto Monti in tutto e per tutto. Ma lui è quello che è : io guardo piuttosto coloro che si riferiscono a lui come leader. Boh !!!!

    Mi piace

    1. D’accordo Giuseppe. Tuttavia non condivido questa ipocrisia di fondo: quello dello sbraitare, impuntarsi e poi abbracciarsi. Come nulla fosse successo. Ormai Bersani & Co. hanno una funzione soltanto decorativa. Anche perché ogni volta rimanda il momento decisivo e vive di penultimatum. In attesa di spartirsi i posti delle candidature al prossimo giro.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...