#8Si per il #Referendum #Possibile. Tornare a contare in Politica

CNzZI5yXAAELRWqE mentre molti discutono se allearsi o meno al partito della nazione (ammazza che opposizione dura!), ci cimentiamo in una sfida diversa.

Davanti abbiamo quel “Campo politico” nel nostro paese che appare aggrovigliato se non confuso, ma non estraneo a dinamiche che sono individuabili per orientarsi e prendere decisioni.

Il vuoto della politica ha superato ormai da tempo i livelli di guardia (come scrivevo qui ieri, cliccate).

Nella maggior parte dei casi la situazione di crisi sta peggiorando grazie soprattutto all’irresponsabilità e all’incapacità dei cosiddetti partiti della Seconda Repubblica che preferiscono fare tattica, piuttosto che regalare agli elettori una legge elettorale (uno dei tanti elementi) degna di questo nome.

Questo è uno dei tanti motivi che determina il logoramento e la nascita di fenomeni deteriori (astensionismo, disaffezione alla politica, ricorso alla demagogia e a forme di proteste qualunquistiche)che mettono seriamente in pericolo il già precario stato di salute della democrazia parlamentare.

Mentre Pd e Pdl, come in un grande reality, spettacolarizzano, c’è per fortuna chi ancora si chiede se siamo ancora in tempo per riprendere politicamente in mano la situazione.

Ed ecco. Ritornare alla politica, riprendersi la Costituzione. La Costituzione, parola svuotata, oggi deve riappropriarsi della sua centralità. Essa non contiene la soluzione dei nostri problemi, ma indica la direzione da seguire per affrontarli.

La politica delle parole vuote sembra non comprendere davvero la centralità della Costituzione.

Crescono le tensioni populiste e gli insignificanti mal di pancia dell’antipolitica qualunquista e cialtrona. Si avverte che la nostra democrazia rappresentativa può diventare un malato terminale se non si torna al più presto a guardare ai valori della Costituzione per permettere alla politica di riprendersi finalmente la parola.

Oggi, parafrasando Ungaretti, la morte della politica si sconta vivendo (come scrivevo qui a Pippo Civati, cliccate).

Eppure ci vorrebbe così poco per rimettere a posto le cose. Basterebbe un intelligente “ritorno all’antico” e una nuova stagione che abbia nella Costituzione e nei suoi valori il punto fermo per “battere i nichilisti e il vuoto della politica”.

Ma le resistenze di chi oggi difende posizioni e privilegi infischiandosene dell’etica pubblica e del bene comune sono ancora forti.

Nota:

  • Qui l’elenco dei luoghi e degli eventi dove potere firmare ora e nella settimana in corso (cliccate qui)
  • Qui per sapere qualcosa in più degli otto quesiti referendari promossi da “Possibile” (cliccate qui)
  • Qui alcune risposte in merito ad alcune bufale che stanno girando in rete sul referendum “Possibile” (cliccate qui)
Annunci

2 pensieri su “#8Si per il #Referendum #Possibile. Tornare a contare in Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...