Impresentabili: Noi a Sinistra per la Puglia l’esempio. Ed Emiliano?

103539476 157353b4 fe59 4a91 a1e2 91e24406e5b6 350x2331

Ieri la coerenza della lista “Noi a Sinistra per la Puglia”: è stato chiesto e ottenuto il ritiro della Sig.ra Cenicola, candidata per la lista in Foggia (cliccate qui per leggere il comunicato)

La differenza.

Nella politica, come peraltro nella vita, capita di commettere degli errori, anche in buona fede.

C’è chi candidamente finge di non vederli.
C’è chi è troppo orgoglioso per ammetterli e allora fa di tutto, anche l’impossibile, per negarli.
C’è chi per calcolo preferisce difenderli e allora si alzano dense cortine di fumo con giustificazioni improbabili.

C’è, invece, chi con molta limpidezza ammette i propri errori e vi pone subito rimedio.
La strada maestra.

Ecco, noi facciamo così come scrive Guglielmo Minervini, assessore uscente della giunta Vendola, candidato alle elezioni Regionali per la lista Noi a Sinistra per la Puglia (cliccate qui per leggere il suo programma).

Intanto Michele Emiliano – che aveva lanciato l’operazione “liste pulite” – si è adattato al codice etico del Pd, con maglie più larghe di quanto non volesse.

Il Partito Democratico, infatti, schiera:

  • Paolo Campo (indagato per una delibera sul Pirp approvata dal Comune di Manfredonia),
  • Michele Mazzarano (rinviato a giudizio per finanziamento illecito ai partiti)
  • Donato Pentassuglia (assessore regionale alla Sanità uscente, per il quale la Procura di Taranto ha chiesto il rinvio a giudizio nell’ambito del processo Ilva perché accusato di favoreggiamento nei confronti di Girolamo Archinà, il potente scacchiere del siderurgico).

Fabiano Amati, invece, è stato condannato in Appello a sei mesi per tentato abuso d’ufficio: sospeso dal Consiglio regionale per effetto della legge Severino, è stato reintegrato dopo qualche mese per aver vinto il ricorso.

Eppure, nonostante i buoni propositi di Emiliano, anche nelle civiche qualche candidatura da sottolineare c’è.

Come quella di Alfredo Spalluto, indagato dalla Procura di Taranto per i lavori di ristrutturazione di alcuni edifici pubblici nella Città Vecchia.

Il resto della lista lo trovate nell’articolo de Il Fatto quotidiano (cliccate qui)

Annunci

Un pensiero su “Impresentabili: Noi a Sinistra per la Puglia l’esempio. Ed Emiliano?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...