I bulli pugliesi

Bullismo politico. Assimetria al potere (quello che alcuni intendono come servizio, altri come la ricerca di una rendita di posizione)

Storia di queste ore, delle decisioni lampo prese tra le quattro mura. Con un ottimo blitz “accompagnato” e incitato.

I fattori?

  • L’intenzionalità: l’aggressione è posta in essere consapevolmente;
  • La sistematicità: si tratta di un comportamento ripetuto
  • L’asimmetria di potere: tra il bullismo politico e la “vittima” c’è sempre una sproporzione di potere

Che cosa spinge il bullismo politico ad attaccare un compagno più “debole”?

Le motivazioni possono essere molteplici: volontà di raggiungere o consolidare il prestigio sociale all’interno di un gruppo, un gruppo che premia l’egocentrismo e la prepotenza.

Tutto questo narra una vera e propria dinamica di gruppo in cui i ruoli assunti dai “ragazzi” (“giovani vecchi”) possono essere così sintetizzati:

1) Bullismo politico: iniziativa nell’aggredire il compagno.
2) Gregario: si pone come “assistente” della pratica del bullismo politico ed agisce anche lui in maniera aggressiva nei confronti della vittima.
3) Sostenitore: chiunque “rinforzi” il comportamento del bullismo politico, incitandolo, ridendo o stando semplicemente a guardare.
4) “Vittima”: Colui che subisce abitualmente le aggressioni della pratica del “bullismo politico”.

Questo tanto per chiarire i personaggi fin qui coinvolti.

Proviamo a pensare al pettegolezzo malevolo, alla diceria, svalutandola senza mai entrare in un conflitto diretto. Tali strategie sono ovviamente più subdole rispetto allo scontro fisico, essendo basate su una modalità di comportamento verbale ed indiretto.

La controparte? Chiunque sia percepito come “diverso” e temuto. Di solito si tratta di soggetti educati, tranquilli, che tendono ad ritrarsi piuttosto che a reagire alle prepotenze.

Dalle reazioni scomposte ho la netta sensazione che il Pd non sia più una comunità politica.  Ma, come direbbe Battiato:

“Come un branco di lupi che scende dagli altipiani ululando o uno sciame di api accanite divoratrici di petali odoranti precipitano roteando come massi da altissimi monti in rovina”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...