La Grecia è anche qui. Chi vince e chi perde

Luce gratis e buoni pasto per i poveri, assistenza sanitaria per tutti, niente confisca della prima casa, reintroduzione dei contratti collettivi, più flessibilità di bilancio.

A leggere i primi schemini, questi i risultati portati a casa da Tsipras in cambio dell’impegno di tenersi la Troika in casa, a vigilare sui conti dello Stato e a garantire che nessuna delle misure imposte dalla Troika negli anni scorsi sia abrogata, comprese le privatizzazioni già avviate.

Buona materia, direi, nel dibattito che non finirà mai sulla politica tra arte del possibile e rischio di tradimento degli ideali e delle promesse. La famosa asticella: che a seconda di dove viene piazzata, è più vicina all’una o all’altra cosa, quindi al bene o al male.

Certo, una parte importante del programma elettorale di Syriza (mettere alle porte la Troika) qui dentro non c’è; quasi altrettanto certo, tuttavia, che nessun altro governo o partito avrebbe ottenuto e fatto di di meglio.

Cliccate qui per leggere il resto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...