Parlare di corruzione in Italia

Parlare di corruzione, tangenti e malaffare legato alle grandi opere, è ormai forse diventato uno sguardo riduttivo (come scrivevo qui, cliccate per leggere).

I livelli politici (in Veneto come altrove) in questo ambito hanno responsabilità che vanno ben oltre alle inchieste delle Fiamme Gialle e ricordano la storia di Al Capone, responsabilità direttamente collegate al depauperamento, al collasso delle economie e degli ecosistemi territoriali, ai disastri ambientali.

Il Veneto, in particolare, è stato ed è il laboratorio nazionale dove si sono messi a punto i meccanismi più feroci di depredazione: dal project financing (che ricordo funziona anche sui servizi alla persona, come per gli ospedali) ai recenti project bond che stanno per essere introdotti a salvataggio del Passante di Mestre (altro capolavoro Galan-Chisso-Mantovani).

Anche se la giustizia ordinaria (servirebbe un tribunale speciale) non arriverà mai a inchiodarli per bene, queste sono le vere responsabilità di cui dovrebbero rispondere.
Però, per oggi ci accontentiamo.

E continuiamo a lottare, manifestando, denunciando, occupando, facendo informazione, studiando le carte: non certo limitandoci a una “x” farlocca su una scheda elettorale.

Annunci

Un pensiero su “Parlare di corruzione in Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...