Che domani

Tra pochi giorni Matteo Renzi sarà a Palazzo Chigi. Il suo orizzonte sarà quello dell’intera legislatura.

Nelle discussioni che hanno preceduto questa svolta si sono ascoltate argomentazioni serie, come la contraddizione del mancato passaggio elettorale, ad altre surreali, come la presunta “manovra di palazzo”.

Dal punto di vista istituzionale, sia detto chiaro, non c’è alcuno strappo. L’Italia è una Repubblica parlamentare, e in Italia si diventa premier per volontà del Parlamento (che è sovrano) e non per plebiscito del popolo (come dicevo qui, cliccate).

Il punto è però la credibilità politica. Ma anche qui le cose sono più che chiare.

Se Renzi riuscirà a governare riformando la politica, come ha scritto ieri Bracconi su Repubblica, le istituzioni e agganciando una ripresa economica (e occupazionale) visibile, allora sarà ricordato come un uomo politico coraggioso e sensibile alla voglia di cambiamento che c’è nel Paese.

Se non ci riuscirà, sarà ricordato come una meteora presuntuosa e cialtrona, che per una ambizione personale non giustificata dalle proprie capacità ha sconquassato tutto per non costruire niente.

In politica la differenza tra coraggio e sbruffoneria è segnata da un confine sottile, ineffabile e opinabilissima. Ma c’è un modo per tracciarlo senza ambiguità e in modo inequivocabile.

Andare al governo e misurarsi coi fatti. Quello che, per intenderci, non ha alcuna intenzione di fare Beppe Grillo.

Di certo, al Paese serve il coraggio e non la sbruffoneria. E fanno pensare tutti quelli che si augurano, per antipatia o meno nobili ragioni, che Renzi vada a sbattere rivelandosi non un coraggioso ma solo uno sbruffone.

Personalmente, mi auguro il contrario. Non perché me ne freghi qualcosa del sindaco di Firenze. Ma perché se il Renzi premier funziona è un bene per l’Italia, mentre se non funziona è solo altro tempo perso.

Nota: vi ricordo che questo blog è presente su Facebook (clicca qui) e su Twitter (clicca qui)Cliccate su “Mi piace” e condividete.

Annunci

Un pensiero su “Che domani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...