Mi è sparita la sinistra

NEWS_12955La conferma che il rinnovamento del modo di governare e di fare politica potrà venire prima di tutto dai luoghi e dal lavoro attorno a obiettivi concreti, che muovono teste e pance. Attorno a molti circoli e alcune federazioni provinciali. Lavorando nel campo largo della sinistra.

Intanto, il mio auspicio è che dal 9 dicembre nel partito del PD si apra uno spazio di confronto e di discussione nazionale che dia visibilità e voce alla “pressione” dei luoghi. Il nuovo Segretario è chiamato a partire anche da lì. Anzi, soprattutto da lì. Dai buoni esempi di democrazia partecipata e dai futuristici casi di partito in Rete. Ispirandosi alla parte più vera della militanza di base, che resiste, nonostante tutto. Dimostrando che Roma sa essere meno lontana dalle “periferie”.

Convincendosi – e convincendoci – che non è più il tempo di una dirigenza autoreferenziale e lontana dalla realtà. Il possibile domani parte da ognuno di noi. Facciamocene una ragione.

E, soprattutto, ricucendo con SEL

Annunci

2 pensieri su “Mi è sparita la sinistra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...