Cruciani a La Zanzara: «Picchiate duro i no Tav!»

«Cafoni. Violenti, come quelli che stanno manifestando a Roma. Sono cafoni, peggio che cafoni quelli che adesso stanno rompendo i coglioni, pure loro a Roma, alla gente normale, che deve tornare in città, che deve tornare a casa dopo il lavoro, che sta guidando, e vede i no-Tav. I no-Tav che, oltre a rompere i coglioni in Val di Susa, fanno la stessa identica cosa a Roma. Scontri, la solita roba. Prendeteli. Questa volta non fate come quel poliziotto che è stato così, con il casco, inerme di fronte a quella signorina dell’altro giorno. Non fate così. Picchiate duro! Picchiate duro! Vi prego, picchiate duro! Se uno tira i sassi bisogna picchiare duro. Picchiare duro, che bisogna fare. Oppure prendere e portare in galera».

Si chiama Giuseppe Cruciani e conduce il programma radiofonico “La Zanzara” su Radio 24. Ecco come ha incitato al pestaggio dei manifestanti lo scorso 20 novembre. Mentre la trasmissione andava in onda nel centro di Roma alcuni manifestanti no-Tav cercavano di forzare un posto di blocco della polizia per raggiungere la sezione del Pd di via dei Giubbonari.

Qualche manganellata da parte della celere e qualche bastonata da parte dei facinorosi. Tutte cose che in una manifestazione non devono accadere, come scrive oggi Popoff. Ma nulla di più (come scrivevo qui).

Invece quello che accade di frequente a questa “specie” di trasmissione è l’imbecillità di Cruciani

Nota: spero che il Comune di Milano non assegni al conduttore la Civica benemeranza.

Parla da saggio ad un ignorante ed egli dirà che hai poco senno  (Euripide)

Annunci

Un pensiero su “Cruciani a La Zanzara: «Picchiate duro i no Tav!»

  1. Cruciani è inascoltabile. Bastano pochi minuti per capire che siamo davanti a un replicante sgarbiano, quello che costruisce la propria popolarità sulla provocazione. In quest’ottica qualunque tipo di valutazione nei suoi confronti, dalla lode all’insulto, è gradito perché funzionale all’obiettivo. La cosa peggiore che si può fare a tizi del genere è ignorarli.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...