Ciao fratelli

1382214_667807839903745_1978410378_nLenzuoli bianchi. Corpi inermi. Ancora una volta su una spiaggia dei nostri mari. Morti. Ancora morti. Almeno 13 profughi annegati a pochi metri dalla spiagge di Ragusa.

Morti perché gli scafisti li hanno presi a cinghiate e costretti a lanciarsi in un mare con le onde in rivolta. Senza nessuna vergogna per i mille euro presi per il viaggio e nessuna preoccupazione per il fatto se sapessero nuotare o meno. Nessuna cura, solo violenza e crudeltà.

L’Italia ha bisogno di altro. Non serve a niente un governo se non è capace di abrogare il reato di clandestinità, come scrive Marco Furfaro, e mettere in campo una nuova politica per l’immigrazione. Non serve a niente un governo se non è capace di vedere quei lenzuoli sulla sabbia e produrre una discontinuità con il passato.

Dovreste sentirvi responsabili di quelle vittime innocenti, non delle larghe intese. Un voto di fiducia potrà placare la vostra cattivissima coscienza, ma non riporterà indietro le loro vite.

Annunci

Un pensiero su “Ciao fratelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...