La meravigliosa settimana della politica italiana

Ogni giorno, nel meraviglioso mondo della politica italiana, accadono cose diverse. Il lunedì c’è un politico che evoca il colpo di Stato. Ma poi puntualmente si deve accontentare di un colpetto. Il martedì i radicali lanciano la raccolta firme per cinquantasette referendum, tra cui quello per l’abrogazione della lettera acca e dei balli di gruppo. Il mercoledì, uscendo da un’assemblea nazionale, i capi corrente, con il corpo dilaniato da ferite lacero-contuse guaribili in dieci giorni, atteggiano a sorriso i pochi denti sopravvissuti alla rissa e spiegano che «il proficuo dibattito in seno al partito è il segno tangibile di una democrazia interna che altri non possono vantare».

Il giovedì c’è un solenne appello alla responsabilità, perché il Paese in questo momento non può permettersi scossoni, bisogna preservare la stabilità, ce lo chiede l’Europa, ce lo chiedono i mercati, ce lo chiede la Storia e se non ci sbrighiamo ce lo chiederanno anche il Latino, la Filosofia e parte della Geografia Astronomica. Il venerdì c’è qualcuno che ci ricorda quanto sia necessario e indifferibile fare le riforme.

Quali riforme? Quelle necessarie e indifferibili. Il sabato c’è un sindacalista che da un palco in una piazza affollata, arringa la folla e lancia il suo ultimatum al governo. «Non possiamo permetterci nemmeno un minuto di ritardo, occorre che si metta al centro il lavoro. Il lavoro! Il lavoro!».

La domenica, dal tavolo riservato top class lounge con schermi al plasma della tribuna vip dello stadio, sorseggiando un Macallan Fine & Rare del 1926, un politico scrive su twitter che la politica è lontana dai problemi della gente e che se non ci si dà tutti una regolata, la prossima volta a votare non ci andrà più nessuno.

Ogni giorno, nel meraviglioso mondo della politica italiana, accadono cose diverse. Sempre le stesse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...