Diversamente imbecilli

Parlamento senza maggioranza, la parola al Colle. Senato ingovernabile, ipotesi governo istituzionale.  Italia senza maggioranza, rispuntano le larghe intese.  Grillo: mai con i partiti, governo a 5S.

Se si vota con il Porcellum, questi saranno con ogni probabilità i titoli dei giornali. E’ bene che lo si sappia. Almeno per evitarci, il giorno dopo, le lacrimucce di coccodrillo e la solita litania nei salotti tv su astensionismo,  disaffezione e crisi della rappresentanza.

L’emergenza italiana non si chiama spread, lavoro o fisco. Si chiama prima di tutto governabilità.  Perchè senza continuità di governo – qualunque essa sia – non si possono che mettere pezze, spesso più strette del buco.

Partiti, movimenti, classi dirigenti e opinione pubblica sono responsabili alla pari di questa impossibilità di governare il Paese.

Per tutti loro, ormai, il Porcellum non è solo una pessima legge elettorale. E’ anche l’alibi per poter coltivare in santa pace il caos, dando naturalmente la colpa sempre a qualcun altro.

Annunci

Un pensiero su “Diversamente imbecilli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...