L’agenda di Letta in mano a Berlusconi

La verità è che Berlusconi detta l’agenda, mediatica e politica, tiene sotto scacco il governo e il Partito Democratico.

Il videomessaggio di ieri questo diceva: io ci sono e non mi fermerete. E’ in campagna elettorale, costringerà il governo ad approvare tutte le sue promesse elettorali (prima l’Imu, ora l’Iva) e chiederà provvedimenti popolari e impossibili, dando la colpa al Pd se non verranno approvati. Ha messo il Partito Democratico in un angolo una volta ancora. E quelli, come al solito, scelgono di starci.

Ha detto che la sinistra controlla la magistratura contro di lui, che vuole le tasse, che sanno solo odiare e invidiare. Insomma, che fanno schifo. Lui li prende a pesci in faccia e loro non fanno una piega.

Questo è il quadro. E per il bene di tutti, sarebbe il caso di uscire dall’angolo e di sfidare Berlusconi. Semplicemente perché altri 20 anni come questi non me li vorrei fare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...