Supplementari. Interviene Napolitano e si va al rinvio

Nel braccio di ferro Pd-Pdl sulla decadenza di Berlusconi, interviene l’arbitro Giorgio Napolitano. Ancora una volta, per preservare il governo di larghe intese minacciato dagli uomini dell’ex premier che non vogliono rispettare una legge (la Severino) da loro approvata meno di un anno fa.

“Se noi non teniamo fermi e consolidiamo questi pilastri della nostra convivenza nazionale tutto è a rischio, tutto può essere a rischio”

Parole non riferite esplicitamente a quanto viene consumato in Giunta, ma è fin troppo facile leggervi un messaggio a Pd e Pdl. In particolare il Capo dello Stato sarebbe ‘irritato’ per la presunta accelerazione impressa dal Pd sul voto in Giunta e dalle pregiudiziali presentate dal centrodestra, come riporta l’International Business Times.

Napolitano tira le orecchie ai partiti discoli e questi tornano sull’attenti. Al termine della riunione di ieri il relatore Andrea Augello ha ritirato le pregiudiziali presentate 24 ore prima, ‘trasformandole’ in premesse alla relazione, e avanzando la richiesta di convalida dell’elezione a senatore di Silvio Berlusconi. Il monito di Napolitano ha ottenuto lo scopo: la discussione generale andrà avanti per oltre una settimana. Ognuno dei 23 membri della Giunta avrà diritto a 20 minuti di intervento, più un’ora da destinare a ciascun gruppo. La prossima seduta è stata aggiornata a giovedì alle 15, ma è probabile l’ennesimo rinvio.

Il voto sulla relazione Augello non arriverà prima della fine della prossima settimana, afferma sempre l’International Business Times, ma potrebbe ulteriormente slittare. Solo a quel punto si potrà procedere, in caso di voto contrario, all’indicazione di un nuovo relatore espressione della maggioranza che voterà contro la relazione Augello. I tempi si allungano, se si dovesse arrivare al voto sulla decadenza non sarà prima di ottobre inoltrato: il primo round va al Pdl. Lo spiega lo stesso Augello: “E’ stata accolta la nostra richiesta di individuare una procedura ad hoc per questo caso, non lo speravo”. L’ennesimo strappo ad personam. 

Intanto continuerà la trattativa su cosa fare per ottenere il doppio scopo: ‘salvare’ tanto il governo che il seggio di Berlusconi. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...