Fighi e non fighetti

imagesDurante un incontro del gruppo parlamentare del Partito Democratico alla Camera, il presidente del Consiglio Enrico Letta ha parlato della necessità che il governo continui il suo percorso e della prossima fase importante per il partito. A proposito dei comportamenti individuali dei parlamentari PD, ha detto, secondo tutte le ricostruzioni (l’incontro non era aperto al pubblico):

«Basta fare i fighetti, cercare l’applauso individuale con un tweet o su Facebook non basta più. Questo percorso non deve portare il nome di una persona, a partire da me. Dobbiamo andare al voto consegnando un Paese che decide.»

Ha torto marcio Letta quando non capisce che se c’è chi fa il figo su Twitter sfottendo il governo delle larghe intese, è perché il suddetto governo ad oggi ha partorito l’esatto contrario di quello che lui racconta: nonostante il sacrificio umano e l’emorragia di voti che è costato, l’esecutivo Pd-PdL dimostra di essere litigioso e inconcludente esattamente come i governi Pd e PdL che si sono succeduti in questi anni (lo scrivevo qui).

La parola “fighetto” è di cattivo stile: per esprimere cioè un vero e proprio disprezzo verso chi chiede soltanto di poter avere un semplice confronto sulle tante questioni irrisolte all’interno del Pd (a partire dal voto dei 101 contro Prodi), o del no a Rodotà.

E allora detto questo, si può sapere cosa si intenda fare, come dice l’assessore al Comune di Milano Majorino, sulle politiche sociali? Perché, fighetti o meno, la realtà di questi anni è che tra i governi Berlusconi, Monti, Letta, su questo terreno, le differenze praticamente non esistano. È da fighetti parlare di poveri, disabili, persone con disagio psichico, anziani soli, famiglie devastate dalla crisi?

Non c’è dubbio che siamo di fronte ad una rivoluzione antropologica in cui Enrico Letta indica se stesso come modello.
Un modello nel quale pensare significa fare i fighi e dire sempre di sì costituisce il massimo della virilità.

E allora, fiero di essere un fighetto pensante

Annunci

Un pensiero su “Fighi e non fighetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...