Il fantastico messaggio di Papa Francesco sulla globalizzazione dell’indifferenza

ImmagineLe immagini di Bergoglio tra i migranti a Lampedusa grondano di umanità. Quell’umanità molto spesso latente nelle anime di questo popolo che pure è stato un protagonista storico di quelle contaminazioni culturali che hanno cambiato il volto della civiltà europea e non solo.

Quel «vi ringrazio» di Francesco ai migranti emoziona. Come colpisce la semplicità con cui ha celebrato una cerimonia che ha portata storica, anche per le gerarchie della Chiesa cattolica, non abituata a tanta umiltà.

Che tempi bui quelli dei respingimenti in mare, dei «föra da i ball!», della propaganda politica fatta sulla pelle degli emarginati! Tempi in cui la sinistra osservava indifferente o balbettava e tentava di imitare la destra pur di non perdere consenso. Ora fa rabbia leggere tutti questi apprezzamenti verso il Papa, quando – fino a qualche anno fa – chi respingeva quella disumanità (tipo Laura Boldrini) era etichettato/a come «anti-italiano/a» e veniva “accusato/a” di «volerli portare tutti qua». Anche da chi non era leghista. Anche da chi si autodefiniva «di sinistra».

«La globalizzazione dell’indifferenza» è ancora un fenomeno potente nella nostra società. E questo evento è uno schiaffo pesante a chi fa del razzismo, dell’intolleranza, della disperazione un atroce commercio socioeconomico-politico. Per voti o per denaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...