Quella lettera di Radio Maria: schifosa. Più preti di strada e meno parole

601904_10201169052729656_271205880_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non è che con una radio si può pretendere il diritto o chiedere di affidare il testamento a Radio Maria.

Provengo da quella “scuola” di preti da marciapiede, quelli che ti comunicano un percorso speciale, fatto di apertura all’altro laddove si manifesta nella sua più intima e lancinante verità ovvero nella sua dimensione di ultimo, sia egli l’oppresso, il relitto, il povero, l’emarginato, il disprezzato, l’escluso, il segregato, il diverso.

L’apertura all’altro, sia chiaro, non si manifesta nel melenso atto caritativo che sazia la falsa coscienza e lascia l’ingiustizia integra e perversamente operante, ma si esprime nella lotta contro le ingiustizie, nell’impegno diuturno per la costruzione di una società di uguaglianza, di giustizia sociale in una vibrante interazione di pensiero e prassi con una prospettiva tanto laicamente rivoluzionaria, quanto spiritualmente evangelica.

Quella scuola che intende il messaggio di Gesù come rivoluzionario, radicale e non moderato, ed è per questo che l’hanno messo in croce, per la destabilizzante radicalità del cammino che indicava. «Beati gli ultimi perché saranno i primi» non è un invito a bearsi in una permanente condizione di minorità per il compiacimento delle classi dominanti, ma è un’incitazione a mettersi in cammino per liberare l’umanità dalla violenza del potere, per redimerla con l’uguaglianza.

A questa pubblicità schifosa e becera volgare e stereotipata preferisco le figure come Don Gallo (quanto mi manca), Don Luigi Ciotti, Alex Zanotelli, don Tonino Bello, don Virginio Colmegna e tanti altri.
Siate poderosi strumenti della sua coscienza cristiana, antifascista, critica, militante, laica ed evangelicamente rivoluzionaria, e cercate di confrontarvi con i temi socialmente più urgenti ed eticamente più scabrosi smascherando i moralismi, le rigidità dottrinarie, le ipocrisie che maldestramente travestono le intolleranze per indicare il cammino forte della fragilità umana come via per la liberazione. E non solo chiedendo moneta, pecunia.
Siate radicalmente cristiani e anche irriducibilmente cattolici.

Sarà ma che sono malinconico ma per me personalmente, la speranza tiene fra le labbra un immancabile sigaro e ha il volto scanzonato di questo prete ribelle come Don Gallo. Più don Gallo che Radio Maria e funzionari della Chiesa

Annunci

2 pensieri su “Quella lettera di Radio Maria: schifosa. Più preti di strada e meno parole

  1. Le vostre ANTENNE sono molte, TUTTE, fuori Legge… RIMBORSATECI PER I DANNI fisici DELLE RADIAZIONI E DEL DISTURBO, OVUNQUE, CHE AVETE ARRECATO PER GLI ABITANTI VICINO. SIETE inutilmente “RINCOGLIONANTI” PER MOLTE PERSONE CHE INGENUAMENTE VI ASCOLTANO tutto il giorno. Carissimo Francesco son tipo questi i provvedimenti che devi prendere per l’Audience in DECLINO che la Chiesa ha da svariati anni, no le telefonate a spot (rese poi pubbliche) nelle case della gente che vive o che soffre in Brasile o le alzate di bambini in piazza s pietro, o il girar in renault4 o meglio anche tutto questo perchè NO…. Ti ricordo i temi per cui ti giudico (io) oltre le tue belle parole e concetti strabilianti ogni volta da me spesso anche condivisi: Pedofilia all’interno della chiesa (denunciate questi mostri in QUESTURA come ogni cittadino normale su questa terra ALTRIMENTI SIETE TUTTI COMPLICI E COLPEVOLI ANCHE QUELLI BRAVI, BUONI); matrimonio e “TUTELA DELL’AMORE” delle persone con lo stesso sesso; il problema dello IOR ed i suoi conti bancari mafiosi al suo interno (tantissimi, veramente triste cio’); il preservativo; poverta’ nel mondo (va aiutata quella gente non pregata, BASTA); incidenza Vostra CHE DEVE SCOMPARIRE nei provvedimenti / LEGGI da prendere in questo paese/GOVERNO e nel Mondo (la vita qua fuori e’ ben altro di quello che avete in mente e vivete voi li dentro); Aborto, EUTANASIA “liberta’ di decidere essendo rispettati in qualunque modo”; modernizzazione della Chiesa nel modo di pensare e di agire nei nostri riguardi, Liberta’ nei preti suore frati vescovi cardinali ecc ecc nell’amare un altra persona con cui farci anche l’Amore e del naturale sesso evitando cosi di reprimere come state facendo il vostro lato sessuale, rifancendovi per alcuni di Voi poi inevitabilmente, dato il divieto, di nascosto su persone ricattabili e deboli come sui BAMBINI (la parte del corpo che avete tra le gambe come noi, e’ li per pisciare e per fare l’Amore/sesso, se una delle due viene repressa qualcosa accade, se non si fa pipi’ per 60 giorni inevitabilmente ci sis sente male e’ innnnaturale e si esplode, se non si fa sesso dato il divieto inevitabilmente lo si fara’ di nascosto torno a ripetere e con determinate persone, i BAMBINI DI PRIMA). Bay

    Mi piace

  2. Le vostre ANTENNE sono moltr TUTTE fuori Legge RIMBORSATECI I DANNI DELLE RADIAZIONI, E DEL DISTURBO OVUNQUE CHE AVETE ARRECATO. SIETE RINCOGLIONANTI PER MOLTE PERSONE CHE INGENUAMENTE VI ASCOLTANO.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...