Una candidata al consiglio comunale denuncia il voto di scambio: accade a Molfetta

ImmagineUna candidata al consiglio comunale di Molfetta (Antonella la forgia – lista civica a sostegno di Ninni Camporeale del PDl) denuncia questo stamattina.

Vorrebbero farci credere che l’unica maniera di fare politica sia quella.

Quella delle gite a Monticchio (lo scrivevo qui), quella della denuncia da parte di Paola Natalicchio (candidato Sindaco Csx).

Quello che è accaduto in questo mese di campagna elettorale è che Paola è riuscita a mettere insieme reti di soggetti, in contatto tramite forum partecipati, soggetti i quali fanno lotte territorialmente e che insieme stabiliscono delle priorità, senza che l’uno condizioni o infici la vita e le scelte dell’altro e ha comunicato il valore dell’onestà.

L’onestà non è un obiettivo politico ( qui l’appello di Paola) ma è solo una precondizione che è determinante per ripristinare regole democratiche, per quelle persone a cui piacciono tanto, e per consentire un confronto che non sia impari. Ma non sta accadendo altrove: non è soltanto corruzione ma è proprio un sistema di valori totalmente infame che agisce contro ragazzi e ragazze eletti/e sottolineando le ingenuità e le prove di presunta ignoranza. C’è tutto questo ma l’onestà è appunto una precondizione, stabilita la quale, poi, bisogna misurarsi sulle differenze, che sicuramente ci sono e che ti porteranno a ritagliarti altre reti di affinità a seconda dei progetti che tu vuoi portare avanti.

Spero che le persone che abbiano ricevuto qualcosa in cambio del voto siano presi, inondati dalla propria coscienza (quella pulita). E che si maturi la convinzione che il momento difficile della città, lo si trasformi in coscienza e conoscenza degli eventi utilizzandoli come ulteriore momento di crescita personale, con la consapevolezza che questi fatti siano contestati e eliminati.

Perchè è ancora possibile continuare ad essere attivo nella Comunità cercando di essere utile ai concittadini, accrescendo ulteriormente la passione politica ed il senso civico.

Ma poi accade questo:

  • un profilo fake (scomparso da facebook) minaccia di querelarmi per avere interpretato male il testo (l’immagine è chiara), o che il commento è stato modificato da altri ( ricordo che l’autorità giudiziaria scopre in un secondo se esterni hanno usato indebitamente il tuo profilo);
  • e in privato la persona interessata (forse perchè messa “sotto pressione”) minaccia querela a chi aveva “denunciato” questo (Luca Salvemini)

Immagine

Annunci

2 pensieri su “Una candidata al consiglio comunale denuncia il voto di scambio: accade a Molfetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...