Bambini senza futuro

images

Secondo Save the children in Italia ci sono più di 720mila bambini che vivono in povertà assoluta.

In termini pratici vuol dire che non hanno abbastanza cibo, non sono sottoposti ad adeguate cure mediche e spesso non vanno a scuola o non riescono a concentrarsi a sufficienza. Il 21 maggio l’ong ha organizzato diverse forme di protesta in varie città d’Italia per dire chiaramente gli effetti che questa situazione avrà sul futuro del paese.

L’Italia ha abbandonato i suoi giovani, denuncia Save the children: crescono in ambienti inquinati, il 18 per cento dei ragazzi abbandona la scuola a 14 anni, il 25 per cento non fa sport, il 36 per cento non ha mai usato un computer. Il futuro è cupo, ma la situazione può ancora essere salvata, anche se “purtroppo, in alcune parti d’Italia, anche solo sopravvivere all’infanzia è diventato un ostacolo molto difficile da affrontare”.

L’Italia è al 22esima per giovani con basso tasso d’istruzione. Più che l’immagine di un patetico sconforto, questi dati restituiscono le dimensioni colossali del «furto di futuro» avvenuto in Italia durante l’ultimo decennio, ben prima che iniziasse la crisi che sta spolpando le ultime rendite delle famiglie che sostengono i figli precari. La percezione del domani è oscura: il 25% degli adolescenti ritiene che il futuro sarà più difficile di quello dei propri genitori. La speranza di un’opportunità lavorativa viene affidata da un ragazzo su 4 all’«estero» – considerato come una proiezione immaginaria di una modesta «normalità» più che come uno spazio geografico reale. Pochi sanno ancora che l’«estero» è come in Italia, visto che l’austerità è la stessa in Europa.

Che aspettiamo a dare risposte, speranze a loro?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...