Italia come Cipro. Siamo sulla stessa barca

480472_10151496410907871_932821868_n

Nicosia ha bocciato il prelievo forzoso sui depositi bancari, chiesto dall’Europa per sbloccare 10 miliardi di aiuti. Attesa per le mosse della Bce e per la visita del ministro delle Finanze cipriota a Mosca. I listini europei provano il rimbalzo, spread stabile in area 335. L’euro risale oltre 1,29 dollari, Tokyo chiusa. Negli Usa si guarda alle decisioni della Fed sulla politica monetaria.

Il ministro delle finanze di Cipro Michalis Sarris ha proposto di alleggerire il piano di salvataggio originale voluto dall’Unione europea, dalla Banca centrale europea e dal Fondo monetario internazionale (la cosiddetta troika) che prevedeva una tassa su tutti i depositi bancari, per salvare il paese dalla bancarotta.

Sarris propone che i depositi bancari inferiori ai 20mila euro siano esclusi dalla tassazione. La tassa sui depositi tra i 20mila e i 100mila euro sarebbe invece del 6,75 per cento. Mentre quella sui depositi sopra i 100mila euro rimarrebbe al 9,9 per cento. Il resoconto della Bbc.

Nel frattempo la borsa di Cipro ha sospeso le contrattazioni, dopo la decisione del governo di tenere chiuse le banche dell’isola almeno fino al 21 marzo. Il parlamento cipriota dovrà votare martedì sulle misure per evitare il fallimento, che includono un finanziamento da 10 miliardi di euro e il prelievo forzoso sui depositi bancari, cioè direttamente dai risparmi dei cittadini.

Il piano deciso dalla troika è stato imposto al governo del presidente Nicos Anastasiades secondo il quale, se questo accordo non verrà firmato, Cipro andrà in bancarotta.

Una mossa disperata. Questa decisione del governo di Cipro non è frutto di una strategia a lungo termine. Ma è invece una mossa disperata dell’ultimo momento, nata da una folle combinazione di temporeggiamenti, ricatti e mosse politiche al limite della legalità. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...