Nessuno ne ha parlato: la centralità del Prodotto Interno della Felicità

imagesreNessuno ne ha parlato in questa campagna elettorale: Prodotto interno della Felicità (PIF). Oggi troppa attenzione è dedicata alle condizioni esterne, troppo poca alla vita privata dei cittadini. Vorrei vedere un ministero per la salute mentale e forse ci si arriverà. Nell’accezione più ampia la cultura è centrale perché implica un approccio del tutto diverso a quello corrente. Ma anche l’evento culturale specifico, sia esso letterario, musicale o visivo, ha un ruolo essenziale perché contribuisce a fissare i valori di una società.Un episodio di cultura è limitato in sé stesso, ma ha la forza di determinare un profondo impatto sulla formazione collettiva.

Annunci

3 pensieri su “Nessuno ne ha parlato: la centralità del Prodotto Interno della Felicità

  1. Ci sono senza dubbi e problemi. Le proposte sono tali se vai oltre il fine che ti poni. Quando pensi che queste possano contaminare tante altre persone è obbligo essere a disposizione ( comunque vada e nonostante tutto). Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...