La cittadinanza attiva è la risposta alla crisi della politica. Proposte di governo

forum_dei_giovani

Coinvolgere i cittadini nell’elaborazione delle politiche pubbliche e nella gestione della complessità.

La cittadinanza attiva è indispensabile per rendere efficaci le politiche pubbliche.

Rispondiamo alla entusiasmante domanda di cambiamento radicale rivolta non solo ai contenuti dell’agenda di governo che sarà posta in atto ma anche al rapporto tra la politica, le istituzioni e i cittadini. La Lombardia deve ritornare ad essere una regione molto dinamica, ricchissima di energia e di vitalità, densa di potenzialità molto spesso inespresse: tutto questo giacimento di risorse pone alla politica una domanda di protagonismo, di esercizio attivo dei diritti di cittadinanza.

L’assessorato alla “cittadinanza attiva” deve nascere per modificare strutturalmente la relazione tra istituzioni e cittadini, per trasformare l’arcaica piramide del governo gerarchico in una rete complessa di scambi orizzontali.

Occorre immaginare una politica pubblica come la risposta strutturata a un problema o una sfida di cambiamento che attraversa il territorio: i rifiuti, le acque, lo sviluppo sostenibile, la coesione sociale, la tutela della salute sono ambiti nei quali la Regione è continuamente sollecitata a intervenire governando il cambiamento.

Effetto boomerang spettacolare! Quello che semini raccogli…

La cittadinanza attiva emerge come un’aggiunta indispensabile per rendere efficaci le politiche pubbliche. Si tratta di un apporto che agisce nelle diverse fasi della “filiera” della costruzione di una politica pubblica: nella fase di elaborazione delle politiche pubbliche come raccolta della “conoscenza” di contesto di cui i cittadini sono titolari; nella fase di implementazione delle politiche pubbliche come verifica dell’adeguatezza del processo; nella fase di valutazione delle politiche pubbliche come monitoraggio degli effetti. Oggi più che nel passato, le politiche pubbliche non possono contare più sulla riproduzione illimitata di beni e servizi né sulla illimitata disponibilità di risorse naturali e finanziarie. Dunque, se non vogliono consegnarsi all’irrilevanza, accentuando così la crisi della politica, devono cambiare strutturalmente il metodo: ogni atto deve essere orientato ad attivare energie, innescare processi, moltiplicare le dinamiche.

La cittadinanza attiva è la risposta alla crisi della politica.

Annunci

Un pensiero su “La cittadinanza attiva è la risposta alla crisi della politica. Proposte di governo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...