Forma e sostanza in Politica. Creatività, cultura come moltiplicatori di cittadinanza

La Cultura pone l’accento sui termini produttivi del valore cultura inserendo nozioni quali la creatività, la cultura come bene comune, come “moltiplicatore del concetto di cittadinanza”, addirittura di nuova “economia civile” che parte dalla cultura.

Risulta l’investimento pubblico come necessario.

È il caso di indugiare sul termine “investimento”. Non si tratta di sovvenzione, tanto meno di prebenda, ma di investimento considerato in termini e tempi necessariamente lunghi. Si ribalta completamente il ruolo del “pubblico” che diventa qui facilitatore di creatività, sostenitore, coordinatore delle attività culturali, coordinatore dell’offerta strumentale.

Per una nuova forma e sostanza in Politica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...